Novazzano, ottobre 2016

Signor Presidente,

Signore e Signori Consiglieri Comunali,

avvalendoci delle facoltà concesse dalla Legge organica comunale (art. 67 LOC) e dal Regolamento comunale del Comune di Novazzano (art. 25 ROC), inoltriamo la seguente

MOZIONE

Premessa

L’antica Stalla con fienile inserita nella corte denominata “Da Belvedè” (mappale numero …), oggi di proprietà comunale, è attualmente uno dei pochi esempi superstiti di architettura rurale ancora rimasti sul territorio Cantonale, un’ormai rara testimonianza della civiltà contadina che caratterizzava in passato il nostro comune, che pertanto abbiamo il dovere civile e morale di preservare e valorizzare. La costruzione, risalente alla metà dell’Ottocento, è probabilmente opera del costruttore Pietro Crivelli, che edificò la vecchia struttura dell’attuale Casa comunale, molte case del nucleo originario e operò alcune migliorie nella Chiesa prepositurale.

Come recentemente avvenuto per costruzioni simili in Ticino, in Svizzera e nella vicina Lombardia, la Stalla e il fienile potrebbero ritrovare l’antico splendore con interventi di ristrutturazione e di valorizzazione: un intervento che donerebbe nuova vita ad un immobile dalle grandi potenzialità ma in disuso e in progressivo disfacimento. La particolare suddivisione degli ambienti (piano superiore / piano terra) potrebbe prevedere inoltre diverse finalità di utilizzo. Grazie a mirati, lungimiranti e originali progetti di rilancio questa preziosa testimonianza del nostro passato potrebbe essere integrata nel contesto culturale e territoriale del nostro comune che si doterebbe di nuovi spazi per iniziative culturali ed eventi pubblici e privati (con possibilità di noleggio e affitto) e per ulteriori servizi alla popolazione.

Nel merito

Constatato che la costruzione si trova da diversi anni in stato di abbandono, con un progressivo deterioramento della struttura che nel tempo ne potrebbe compromettere la stabilità e la sicurezza pregiudicandone seriamente la conservazione, riteniamo sia giunto il momento di procedere con un intervento che possa permettere di preservare e valorizzare questa realtà insediativa.

Inoltre negli ultimi anni l’intera area del nucleo storico di Novazzano ha subito importanti interventi di rinnovamento (la casa comunale, la piazza/sagrato, ecc.), ai quali si sono affiancate delle iniziative private, alcune ancora in corso o di imminente attuazione proprio nelle adiacenze dello stabile: questa contingenza deve servire da stimolo all’autorità politica proprietaria dell’immobile per intraprendere i necessari passi che possano garantire un futuro per questo luogo.

Per queste ragioni chiediamo al lodevole Municipio di Novazzano quanto segue:

a)         “Di voler presentare uno studio per la tutela, la ristrutturazione, la valorizzazione architettonica e le finalità d’utilizzo dello stabile dell’antica stalla con fienile inserita nella ‘Curt da Belvedè’ (mappale nr. …)”;

b)         “Di adottare e concertare, con tutti gli enti e i privati direttamente interessati, le necessarie strategie (urbanistiche, economiche, turistiche, …) subordinate ad un progetto globale per il rilancio di detto stabile, affinché possa essere tutelato e valorizzato adeguatamente”.

A nostro giudizio è auspicabile la costituzione di una Commissione speciale (Commissione ad hoc – art. 67 cpv. 2 LOC, art. 69 LOC) che possa analizzare a fondo il problema, proponendo possibili destinazioni per lo stabile e idee per la sua valorizzazione.

RingraziandoVi per l’attenzione e la collaborazione, vogliate ricevere i nostri più cordiali saluti

Joël F. Vaucher-de-la-Croix (primo firmatario)

e cofirmatari